Quanto più piccoli possono andare i patatine?

Quanto più piccoli possono andare i patatine?

Immagine 1 di 4

Sette delle menti più belle che le Intel possono raccogliere sono allineate sul palco, pronte a prendere domande da un branco di giornalisti europei visibilmente intimiditi.

Questi sono Intel Fellows - il più alto rango di merito tecnico offerto agli ingegneri dell'azienda - i cui CV sono pieni di dottorati e brevetti nei luoghi che la maggior parte delle persone mette riempitivi come "eccellenti capacità di battitura" e "interesse per il badminton".

Infine, uno dei pacchetti di stampa spinge il coraggio di fare una domanda. È la legge di Moore - La leggendaria previsione di Gordon Moore secondo cui il numero di transistor su un processore raddoppierà ogni due anni - morto? Uno o due dei compagni ridacchia educatamente, altri sono visibilmente irritati. Quasi tutti sono ansiosi di afferrare il microfono e mettere in chiaro l'interrogante.

Le prime cinque storie su PC Pro

1. Gli scienziati affermano che le GPU rendono le password inutili

2. Un'illustrazione grafica della follia dell'industria musicale

3. La fibra di fibra sbatte l'utilità rispetto all'accordo fognario a banda larga fallita

4. BBC preoccupata HTML5 "navigando fuori rotta"

5. IMac 27 pollici rinnovato di Apple

Uno ad uno, forniscono risposte misurate e spiritose. "Il numero di persone che prevedono la fine della legge di Moore raddoppia ogni due anni", scherza il fossum scandinavo Tryggve, prima che il collega americano Karl Kempf offra un dénouement da taglio. “Il primo microprocessore aveva 2.300 transistor, ora abbiamo processori con 2.3 miliardi di transistor. Questa è la legge di Moore. Questo è quello che facciamo."

In effetti, è quello che Intel fa da più di 30 anni. Ora, la società si sta preparando a sfidare le leggi della fisica per "stampare" la sua prossima generazione di chips. Chips così stipati con transistor che i macchinari stanno lavorando con la precisione sub-atomica per farli.

Ma quando stai già lavorando con i transistor una frazione delle dimensioni di una cellula virus, quanto oltre puoi spingere la miniaturizzazione prima che la morte prevista per la legge di Moore da parte del giornalista di Moore?

Riveleremo come Intel e altri produttori hanno superato le enormi barriere tecniche che si sono ostacolate dalla tecnologia dei chip di oggi ed esplorare le sfide che affrontano nel ridurre le patatine di domani a 22nm e oltre.

La dimensione del compito

La complessità di un processore moderno è quasi al di là della comprensione. Un core da 1 GHz funzionante sugli ultimi processori Cortex A9 di ARM occupa meno di 1.5mm2, utilizzando il processo di produzione di 65 nm. Per metterlo in prospettiva: un nanometro è un miliardo di metro, il che significa che un nanometro è per una pallina da tennis ciò che una palla da tennis è per il pianeta Terra.

"Microscopico" non si avvicina nemmeno.

Scopri di più

Perché i wafer del processore sono rotondi?

Eppure, se sembra incredibilmente fedele, gli ultimi processori di base di Intel sono costruiti utilizzando un processo da 32 nm. Mentre potresti essere in grado di individuare uno dei core di braccio ad occhio nudo, per vedere uno dei transistor da 32 nm su un chip Intel, dovresti ingrandire il processore oltre le dimensioni di una casa.

Lavorare a tale precisione è un'enorme sfida per i produttori di chip. Poiché i processi vengono perfezionati ogni due anni per mantenere in vita la legge di Moore, gli ingegneri di Intel sono costretti a mostrare notevoli livelli di ingegnosità per mantenere i processori ticchetta. "La fine è stata prevista più volte e abbiamo dimostrato che non è così", ha detto il collega Intel Jose Maiz. "Almeno non ancora."