Recensione Top 100 di CyberPower Gamer Infinity

Recensione Top 100 di CyberPower Gamer Infinity

Abbiamo visto molti PC ben specificati PC Pro Di recente, tutti con le ambizioni di fornire muscoli di gioco e intrattenimento a basso prezzo. Molti di questi sistemi, tuttavia, si basavano su Ati Radeon e Nvidia 3870 e grafica della serie 8000 - o persino chip integrati. Con il Gamer Infinity 850, CyberPower ha alzato la barra includendo una nuovissima GeForce 9600 GT.

Questa cosiddetta scheda di fascia media ha inviato i nostri benchmark bassi e medi in Crysis - il titolo più impegnativo al mondo - con poca confusione, colpendo rispettivamente un potente 109 e 50fps. L'unico test con cui ha lottato è stato il test High, in cui ha segnato 21fps. Questo non è particolarmente giocabile, ma ancora un punteggio impressionante e non molto indietro rispetto ai numeri raggiunti dalle carte di fascia alta della serie 8000.

È un'impressionante inclusione in un PC così economico, ma la buona notizia non finisce lì il processore Core 2 Duo E8400, rilasciato alla fine di gennaio, è anche piuttosto nuovo. Vanta una velocità di clock standard rapida di 3GHz, che ha contribuito a un impressionante punteggio di benchmark 2D, ma sarà necessario un dissipatore di calore più grande se si prevede di indulgere in un tocco di overclocking - solo un modello Intel a basso profilo è incluso come standard. Ad ogni modo, il suo risultato complessivo di 1.55 è più alto di tutte tranne una delle macchine nei nostri recenti laboratori di PC di lusso - il Gladiatore Retiarius PCP Q6600 Segnato 1.69, ma è stato alimentato da un processore quad-core-e supera anche l'assegnato da A Specialista PC Apollo Q6600GT , che costa £ 999 e ha segnato 1.45.

Altri PC a prezzi allo stesso modo sono anche messi all'ombra dalle prestazioni di Gamer Infinity 850: l'ultimo cyberpower che abbiamo esaminato da questa gamma, il 550, ha vinto il nostro test Lusury PC Labs, ma ha segnato solo 1.27 nei nostri benchmark 2D. IL Mesh Express TV è stato raccomandato nello stesso mese e gestito solo 1.12 - Tutto ciò che mostra quanto sia capace questa nuova macchina da giocatore a infinito.

Il telaio maestro più fresco del cyberpower è altrettanto competente. È ragionevolmente progettato per mantenere i componenti il ​​più freschi possibile. Un paio di ventole da 120 mm mantengono un buon flusso d'aria in tutto, anche se lo paghi con un ronzio quasi costante. Ci è piaciuto anche l'aspetto discreto, che è in netto contrasto con altri casi master più freddi; È un trionfo di sostanza rispetto allo stile sgargiante.

All'interno del caso, un singolo disco rigido da 400 GB offre un sacco di spazio per tutti tranne la più grande delle raccolte di media e l'unità è mantenuta in uno dei 3 più alti.5in baie quindi il flusso d'aria dalla parte anteriore della custodia non viene interrotto. Ce ne sono altri sei da riempire dopo questo, più altri tre 5.25in baie dopo che lo scrittore DVD è stato preso in considerazione. E, continuando il tema solido e pratico, tutte le baie sono adornate con chiusure senza strumenti per una facile installazione di unità extra.

All'esterno, due porte USB, insieme a martinetti per cuffie e microfoni, sono tutto ciò che decora la parte anteriore della macchina - che è un po 'sul lato libero - ma questo è più che compensato dalla selezione nella parte posteriore. Sei prese USB, jack audio ed Ethernet sono tariffe standard, ma la porta Esata e la gamma di uscite video segnano il Gamer Infinity 850 da una moltitudine di PC rivali: c'è un paio di prese DVI-I, un output HDMI e un futuro- Società di displayPort a prova di prova.

Il resto della macchina non è così solido. Gli Hanns.G Monitor è un miscuglio. Ha input VGA e input HDMI, il che è buono. Ma la base di plastica si sente economica e non particolarmente stabile, e non c'è margine di manovra per la regolazione oltre l'inclinazione verticale. Soffriva anche di retroilluminazione leggermente irregolare nella parte inferiore del pannello e mentre la riproduzione del colore e la qualità dell'immagine erano generalmente buone, i bianchi sembravano un po 'sbiaditi.